Pubblico volentieri una mail di Marco Russiani (chi ha frequentato le serate osservative lo ha conosciuto) a commento di una immagine di supernova ...
(Nella foto la si può individuare grazie ai due trattini bianchi)
Grazie Marco!
G.A.
------------------------------------------------------------------------------------
Ti allego una foto fatta da me stasera (22apr2015) , che ho inviato anche al sito di David Bishop  http://www.rochesterastronomy.org/snimages/
sul quale ogni tanto pubblico le mie riprese  e misurazioni di supernovae
Questa che allego è stata identificata poche sere fa dal gruppo di ricerca LOSS ( Lick Observatory Supernova Search ) che utilizza sistemi automatici che scansionano ogni notte disponibile l'intera volta celeste. Aseguito di ciò la comunicazione della scoperta è stata pubblicata sul sito e gli appassionati di tutto il mondo possono dare un contributo per il "follow-up" cioè per seguire l'andamento delle curve di luce dai momenti immediatamente successivi all'esplosione della stella fino a giorni o mesi dopo quando l'astro si affievolisce poichè i gas eiettati si sono dispersi in una zona di spazio più ampia.
 
La mia foto è stata fatta stasera (22apr2015) alle 22 circa e quindi circa 11 giorni dopo la scoperta (presumibilmente l'esplosione si sarebbe manifestata poche ore prima  della data di scoperta).
 
Una supernova rivaleggia in luminosità con la galassia ospite, come puoi vedere anche dalla mia immagine, anche se in questo caso non è poi molto luminosa.
 
La galassietta che vedi al centro della foto e che  ospita la SN è un oggetto NGC (NGC 2735) posto ad una distanza stimabile in circa 160 milioni di anni luce per cui l'esplosione in realtà è avvenuta 160 milioni di anni fa ma il segnale ci arriva soltanto adesso....!!!
 
Un cordiale saluto a te ed ai tuoi studenti liceali!
 
Marco Russiani
 
P.S. la supernova non è ancora stata nominata "ufficialmente" per cui reca ancora la sigla PSN (Possible SuperNova). Probabilmente se gli studi successivi confermano la natura dell'oggetto essa verrà rinominata con una sigla del tipo SN2015xx come puoi notare dal sito dove sono riportate tutte le più recenti scoperte. Ogni anno se ne contano ormai centinaia (disperse nelle migliaia e migliaia di galassie visibili con i telescopi (piccoli strumenti in genere) adoperati per queste ricerche