Dianthus sylvestris

Dianthus sylvestris.pdf
Dianthus_sylvestris_1.jpg.jpg
Dianthus_sylvestris_2.jpg.jpg
Dianthus_sylvestris_3.jpg.jpg

Dublin Core

Title

Dianthus sylvestris

Creator

Stefania De Santo

Scheda botanica Item Type Metadata

Specie botanica

Dianthus sylvestris

Nome comune

GAROFANO SELVATICO

Etimologia

Dianthus deriva dal greco e significa “fiore di Zeus”; sylvestris deriva dal latino e significa “selvatico”

Ambiente

Nelle sue varie sottospecie è presente in tutto il territorio italiano. Solitamente cresce sulle rupi dalle pareti rocciose, ad un altitudine massima di circa 2400 m. Predilige suoli a substrato calcareo.

Caratteri botanici

FUSTO - Pianta erbacea perenne con la radice lignificata e con i fusti floreali eretti o ascendenti alti fino a 50 centimetri, poco ramificati e ingrossati ai nodi.
FOGLIE – alla base sono lunghe e strette, in media 1 mm, appuntite e di colore verde scuro tendente al bluastro. Formano piccoli ciuffi nella parte inferiore della pianta e presentano dentelli lunghi circa 0.1 mm sui bordi. Le foglie che si dipartono dallo stelo si presentano invece a coppie.
FIORI - poco odorosi, sono isolati e distanziati, e spesso si presentano addirittura con un solo fiore per stelo. Il fiore si divide in due parti: la corolla, che contiene i petali veri e propri e il calice. Nel calice i petali verdi sono semiliberi e appena dentellati. Nella corolla invece abbiamo dei petali dentellati completamente e liberi, di colore rosa sulla pagina superiore, tendenti al bianco in quella inferiore. L'insieme del calice e della corolla è lungo circa 22 mm.
La pianta fiorisce durante l'estate, da Giugno a Agosto FRUTTI - hanno la forma di una capsula cilindrica e presentano quattro denti saldati tra loro, che una volta giunti alla maturità si separano lasciando uscire il seme. La fruttificazione va da Luglio a Settembre

Usi

Riguardo a questa specie non si conoscono particolari usi farmacologici o terapeutici, anche se sono riconosciuti alcuni usi medicinali a specie della stessa famiglia, ad esempio calmare la tosse e i nervi,o decongestionare gli occhi arrossati.

Storia e leggende

Storicamente il garofano veniva usato dai musulmani che se ne servivano per dare profumo ai liquori; in Europa fu importato nella seconda metà del XIII sec.,a seguito della spedizione di S. Luigi contro gli infedeli di Tunisi.

Collection

Citation

Stefania De Santo, “Dianthus sylvestris,” __Cosmic_Noise__e-learning_for_science__, accessed March 2, 2024, http://www.cosmicnoise.it/o/items/show/123.